My Blog

Luigi Scaglione

VUOI RILANCIARE LA TUA ATTIVITÀ?

Se vuoi rilanciare la tua azienda, fallo con un video! Il video è il miglior mezzo di comunicazione per promuovere la tua attività. Perché?

5 buoni motivi per cui è importante un video della tua attività

1. È il mezzo di comunicazione più diffuso
2. Può essere visto sempre e ovunque
3. È quello che serve per i contenuti “Social
4.
Ti distingui dai competitor
5. Un video Professionale dà un’immagine importante alla tua azienda

Se le grandi multinazionali, continuamente realizzano interviste, spot, video aziendali, e già sono tanto conosciute, pensa quanto la tua azienda ha bisogno di farsi conoscere..

Hai l’opportunità di farti conoscere! Puoi rilanciare la tua azienda con un Video!

Scopri come.


Programma da ora la tua strategia! Fatti trovare preparato.

Ora è il momento giusto per programmare una strategia di comunicazione video. Prima di tutto perchè ogni difficoltà è “un’occasione” per rilanciarsi. Non pensare ai costi, pensa alle opportunità che avrai in più di guadagno. Puoi realizzare un video in modo facile, efficace e redditizio.

Piuttosto che farlo da solo con il cellulare e farti un autogol: AFFIDATI AI PROFESSIONISTI!


VUOI RILANCIARE LA TUA AZIENDA?

Video Aziendali dove li pubblichi?

I video aziendali o gli spot possono essere di vario genere e avere diverse destinazione di diffusione: TV, Facebook, storie di Instagram, ma anche da far girare per Whatapp e Telegam. L’importante è iniziare. Poi ti farai prendere la mano e ti divertirai. (Approfondimento).

Questo è un esempio di video “social” fatto da un’azienda che lavora nell’ambito turistico. Immagini professionali realizzate da me, un montaggio accattivante e testi per spingere il cliente a prenotare.

Gli Spot professionali, perché sono importanti?

Uno spot professionale avrà un impatto immediato suoi tuoi clienti. Si accorgeranno subito della qualità del tuo lavoro. Foto e video sono il tuo biglietto da vista per rilanciare la tua azienda. Di conseguenza, se decidi di fare questo passo, fallo bene! Affidati ai professionisti del settore. (Esempi di spot).

Spot Aziendale


Le Interviste a chi le fai?

Attraverso le interviste puoi far conoscere al mondo chi sei, chi c’è dietro ai tuoi prodotti. La reputazione oggi, come ieri, è fondamentale. Si basa tutto sulla fiducia del tuo brand. (Leggi l’approfondimento alle interviste nell’articolo dedicato [Clicca qui]).

Video Aziendale

Puoi realizzare video interviste ai tuoi clienti o parlare in prima persona. Con i video hai tante modalità di comunicazione.

Quindi non perdere la grande opportunità di rilanciare la tua azienda, promuovi la tua attività con un video professionale!

SPOT AZIENDALE
Luigi Scaglione - Video Aziendale

Quali sono i vantaggi del video aziendale?

I vantaggi di un video aziendale sono molteplici. Il frutto di un buon lavoro video, lo riscopri nel tempo. Un video aziendale è la conseguenza di un’analisi, di uno studio. Qualche volta di una semplice intuizione: il colpo di genio. Per questo ci si affida a gruppi di lavoro che mettono in pratica la tecnica del brainstorming per trovare la soluzione più efficace.

Tecnica nel Vetro – Video Aziendale

Non bisogna modellare il proprio lavoro sulla base di un’opera ben confezionata, piuttosto deve essere ben confezionato seguendo i principi che informano la nostra arte.

Gocce Pool Club

Si parte tutto da un obiettivo: ESSERE RICORDATI!

Studi scientifici dimostrano che le persone ricordano più i contenuti di un video, piuttosto che di un contenuto testuale. Le voci, suoni e le immagini accattivanti restano maggiormente impressi nella mente dello spettatore.

Un modo per essere ricordati – Video Musicale Aziendale

Altra mission: Coinvolgere ed Emozionare

Se un’impresa sceglie di realizzare un video aziendale significa che deve adottare una comunicazione di impatto emotivo. Con “impatto emotivo” non vuol dire per forza lacrime o risate che possono essere anche molto fredde. Qualche volta serve far riflettere, o semplicemente informare il cliente della tua esistenza: cosa, perché e come lo fai. Il modo in cui lo comunichi fa la differenza sul mercato.

Video Emozionale – Venere

I video aziendali Migliorano il posizionamento sui motori di ricerca

I motori di ricerca sul web seguono algoritmi precisi. È risaputo che “Google”, per esempio, predilige e dà più visibilità ai contenuti video nelle ricerche on-line. Per questo serve essere presenti sul web non solo con il sito internet. I video devono essere molteplici ed uscire periodicamente seguendo una strategia.

Evento Agenti LiuJo

I video sono perfetti da condividere sui social

I video possono essere facilmente veicolati e condivisi sui propri canali social e su quelli aziendali. Tutti possono condividere un video, oggi più che mai: Facebook, Twitter, Instagram, Whatapp, Telegram, We Chat. Sia Come contenuto sia come “stories”. In tutti i modi viene fatto va bene. L’importante è condividere.

Video Truck – INPS

I video Aziendali Rafforzano l’identità del tuo brand

Un video è identità. Un video è semplicemente raccontare. I video possono essere molteplici e variegati: video social, backstage di un evento, video aziendali, interviste, video di animazione, spot pubblicitario. L’importante è farsi conoscere. Far parlare di se. Soprattutto fare “brand“. I grandi marchi dopo anni continuano a fare pubblicità. Se tutti li conoscono perché farla? Pensa che loro già noti ne hanno bisogno, a te che “nessuno” ti conosce ne hai ancora più bisogno.

RossoPomodoro – Video Aziendale

VUOI REALIZZARE UN VIDEO? CONTATTAMI

Luigi Scaglione - Video Aziendale
Luigi Scaglione
INterviste Aziendali - Luigi Scaglione

L’intervista aziendale: perchè è importante.

“L’intervista aziendale in formato video: uno strumento necessario per farti conoscere

Nell’era digitale e della comunicazione audio-visiva tutte le aziende hanno bisogno di contenuti video. Le imprese hanno necessità di riempire gli spazi e i vuoti presenti sui propri canali social. Tutto questo perché oramai si comunica “in video“.

Quando parlo di imprese mi rivolgo a tutti i titolari di partita IVA: nel settore della moda, delle libere professioni, della farmaceutica, dell’elettronica, del settore alberghiero, della ristorazione. Senza distinzione di dimensione aziendale.

Testimonianze dipendenti + grafica
ALGIDA – Unilever

Lo Strumento più economico e veloce per arrivare al Cliente

I video Aziendali sono molto differenti tra loro. Lo strumento che si sottovaluta, ma che ha un grande impatto sul pubblico, è l’intervista aziendale.

Testimonianze dipendenti + grafica
Leonardo: Aerospazio, Difesa e Sicurezza

Chi si occupa di contenuti BLOG lo sa bene! Spesso vengono realizzati video “self made“, magari con il telefonino, ma attenzione, in alcuni casi potrebbe essere un autogoal. Il bigliettino da visita di un’azienda è essenziale. Quindi sfornare prodotti di qualità è indispensabile, per non sembrare un’azienda amatoriale e improvvisata.

Testimonianze Clienti
Venere Software

“Se produci un video di bassa qualità è come dire che la tua azienda è di bassa qualità.

Le aziende spesso si frenano per i costi alti dei video, senza sapere che i contenuti social possono avere costi accessibili a tutti, pur affidandosi ai professionisti. [Come? Contattami per una consulenza].

Vivaio Donna

Perché pubblicare interviste su un blog/CANALE aziendale

Il motivo è molto semplice. Il cliente per affidarsi a un’azienda ha necessità di sapere chi c’è dietro una piccola e media impresa. Necessita di creare empatia.
L’intervista aziendale ha un impatto più caldo rispetto ad uno spot, fornisce testimonianze dirette, regalando fiducia ai propri clienti.

Intervista al titolare dell’azienda
con presentatrice/giornalista
Venere Software

Chi intervistare nell’azienda? Una bella domanda! Dipende dalla singola azienda. Non c’è una persona specifica, vanno analizzati i singoli casi. Dipende dagli obiettivi, per cui, in alcuni casi può essere valido intervistare il titolare, in altri, la risorsa umana più adatta a raggiungere quello scopo. Pertanto affidarsi ai professionisti è importante: assicurarsi che ci sia cura nel dettaglio.

Unghie e Bellezza
Centro Estetico

Chi intervistare: come scegliere gli ospiti

Il cliente si fiderà ancora di più dell’azienda se a parlare dei prodotti non sono i titolari, ma gli altri clienti, quelli fidelizzati. Questo perché non sarà un video autoreferenziale, ma sono le testimonianze vere, sincere di chi il tuo prodotto lo utilizza già da tempo. A quel punto chi vedrà il video della tua azienda, ascoltando le voci dei clienti veri (non attori), dirà: “voglio anche io quel prodotto” e soprattutto si sentirà più sicuro nell’acquisto.

Raffaella Calzoni
intervista a 2 specialistica

Altra intervista importante è l’esperto del settore. Nel caso la tua azienda venda Gelati o Climatizzatori, avere un esperto che parli dei prodotti specifici e dia un’analisi tecnica dell’articolo è fondamentale per garantire la qualità.

Intervista alle clienti
con presentatrice/giornalista

Venere Software

Come strutturare l’intervista AZIENDALE

Un’intervista aziendale sarà un contenuto ricco d’interesse, soprattutto perché l’ospite di turno potrà riportare la sua esperienza e dare dei consigli di prima mano. Oltre al contenuto, però, bisogna anche valutare come strutturare le interviste sul blog aziendale.

Video Invito
Venere Software

Allo stesso modo l’intervista può essere effettuata con un’intervistatrice. Lei saprà dare un impronta più professionale al video. Soprattutto riuscirà a gestire i momenti salienti e potrà dare un tocco di eleganza alla riprese. L’azienda ne trarrà i suoi benefici migliorando la sua immagine.

Testimonianze delle clienti in Fiera
Venere Software

Il video messaggio aziendale è un altro strumento molto utile di comunicazione. Un messaggio diretto da inviare ai propri clienti per dare informazioni o semplicemente fare degli auguri particolari.

3# Magazine
“Essere donna è”

Domande dirette o Domande nascoste? La scelta sta all’azienda. Tutti i metodi di comunicazione sono importantissimi per arrivare al proprio obiettivo: farsi conoscere e fidelizzare i propri clienti.

In conclusione qualunque sia la tua scelta, affidati ad un professionista del settore audiovisivo.

CONTATTI

Salvatore Esposito - casting per Il Consneso 2011

Da Figurante a Star del Cinema Mondiale: Salvatore Esposito

«Mi farebbe piacere partecipare al vostro film, anche una piccola parte va bene, mi serve per fare esperienza»

Salvatore Esposito

La Storia di Salvatore Esposito parte da molto lontano: «Mi farebbe piacere partecipare al vostro film, anche una piccola parte va bene, mi serve per fare esperienza», è sempre stato molto umile Salvo, così si presentò a Luigi Scaglione: «piacere sono Salvio Esposito». Poi un nome così comune “Salvatore Esposito” a Napoli è diventato quasi un marchio. Da Figurante a Star del Cinema Mondiale: Salvatore Esposito.

Siamo a Napoli a fine 2010, precisamente al TunnèlLaboratorio permanente di buone pratiche”, uno spazio culturale sito in Via Santa Chiara, ideato da Alberto Corona, dove la musica e l’arte incontravano un quartiere a rischio, un’epoca ancora lontana dalla “turistificazione” attuale. Un tempo via Santa Chiara era la via degli studenti e di tante famiglie, alcune molto povere. Luigi Scaglione cercava attori per “Il Principio del terzo Escluso e contemporaneamente insieme ad Alberto Corona, iniziarono a scrivere “Il Consenso” un progetto filmico per promuovere giovani ragazzi candidati alle elezioni Comunali di Napoli del 2011. Le elezioni che poi videro salire come sindaco di Napoli un “poco noto” Luigi De Magistris e come consigliere della Minicipalità IV uno sconosciuto Luigi Felaco, oggi Assessore al Verde del capoluogo campano.

Il Principio del terzo escluso - regia di Luigi Scaglione
Il Principio del terzo escluso – regia di Luigi Scaglione con Tonia Garante sullo sfondo Salvatore Esposito e Marco Minin

Per un progetto vincente servivano attori. Attori giovani che ci mettessero la faccia e rendessero prezioso un film. Il gruppo di Oltrecielo capitanato da Luigi Scaglione organizzó i casting all’interno dello spazio del “Tunnèl” un casting molto lungo, durato 3 giorni. Si presentarono tanti attori, tra questi un giovanissimo Salvatore Esposito.

Il Consenso - regia di Luigi Scaglione con Salvatore Esposito, Danilo Rovani e Tonia Garante
Il Consenso – regia di Luigi Scaglione con Salvatore Esposito, Danilo Rovani, Tonia Garante e la piccola Diletta Taglialatela.

Salvatore era timido: «Vivo a Roma da due anni e mezzo dove studio recitazione, adesso sono all’accademia di Beatrice Bracco». Parlava con una discreta dizione con qualche inflessione di romano. «Ho fatto piccole figurazioni nei film, fiction e anche una piccola scena ne “Un Posto al Sole”».

Salvio Esposito al provino si presentò con un testo tratto dal “Cacciatore di Aquiloni”. Al fianco di Luigi Scaglione ad analizzare gli attori c’era Maddalena Bovenzi (co-sceneggiatrice de Il Principio del Terzo Escluso), che testò le abilità di Salvatore. L’attore rispose bene agli stimoli. Un provino che lo fece sudare, come si vede dalle foto scattate al momento. Il video integrale del provino è conservato negli archivi della produzione indipendente di Oltrecielo.com.

Salvatore Esposito - casting per Il Consneso 2011
Salvatore Esposito – casting per Oltrecielo.com nel 2011

Lo sguardo di Salvatore, era molto intenso. Nessuno avrebbe immaginato che sarebbe stato il volto del cinema italiano nel mondo e noto a tutti come “Genny Savastano” della Serie TV “Gomorra”.

Ma andiamo per step. Salvatore venne preso in simpatia dal gruppo di Oltrecielo.com e da Luigi Scaglione: «eravamo tutti della stessa opinione, coinvolgiamolo sia ne “Il Consenso” che ne “Il Principio del Terzo Escluso“». La sua disponibilità fu ripagata. Salvatore non prese ruoli di attore principale, ma di attore secondario. Non c’erano molti ruoli, ma in l’intenzione era quella di creare un gruppo che poi avrebbe continuato nel tempo a fare produzione a Napoli. Uno dei principali attori che seguì Luigi Scaglione nei vari progetti fu Antonello Cossia.

Salvatore Esposito - Casting Oltrecielo per la regia di Luigi Scaglione
Salvatore Esposito sul set de “Il Principio del Terzo Escluso” Da semplice Figurante diventa una Star del Cinema Mondiale: Salvatore Esposito.

Nel 2011 iniziarono le riprese de “Il Principio del Terzo Escluso“, tra gli attori che parteciparono al progetto non c’era solo Salvatore Esposito, ma c’era anche Tonia Garante, Marco Minin, Cira Sorrentino, Alessandro Sapio, Alessandro Terribile e i più noti Antonelli Cossia e Vincenzo Merolla.

Il Principio del terzo escluso - regia di Luigi Scaglione con tutto il Team di Oltrecielo.com
Il Principio del terzo escluso – regia di Luigi Scaglione con tutto il Team di Oltrecielo.com

A Marzo del 2011 furono girate le scene de “Il Consenso“, il corto che denunciava la vendita dei voti elettorali. La sceneggiatura fu scritta a 4 mani da Luigi Scaglione e Alberto Corona. I due si chiusero in casa per 3 giorni finchè non tirarono fuori l’idea definitiva. Erano molto affiatati e si trovavano bene nella fase creativa. Insieme al gruppo di Oltrecielo e nuovi elementi che si aggiunsero, misero su un team molto professionale. Tra i talenti emersi in quel team c’era Mara Fioretti, che negli anni si è distinta per aver collaborato alla produzione di Gomorra, Il Commissario Ricciardi e altre fiction napoletane. Inoltre compariva anche Valentina Caniglia, una D.O.P. molto apprezzata in Italia e in America. Il cast era composto da Maria Rosaria Virgili, Antonello Cossia, Eduardo Guadagno, Giuliana Orlacchio, Michele Maria Serrapica, Tonia Garante, Maria Capasso, Danilo Rovani, Diletta Taglialatela, Chiara Falanga, Andrea Salvo Rossi e Renato Ottobre.

Salvatore Esposito - Casting Oltrecielo per la regia di Luigi Scaglione
Il Consenso – il team di Oltrecielo
In ordine dall’alto Gennaro Maria, Paolo della Puca, Antonio Ferraro, Fabio Farinaro, Giusy Vittorini, Valentina Caniglia, Luigi Scaglione, Andrea Salvo Rossi, Chiara Falanga, Mario Sica, Marialaura Di Biase, Mara Fioretti, Luca Ranieri, Antonella Romano, Alberto Corona, Luigi Felaco.
Salvatore Esposito - casting per Il Consneso 2011
Salvatore Esposito – casting per Il Principio del terzo escluso 2010 regia di Luigi Scaglione

Nessuno poteva immaginare che da un volto buono come quello di Salvatore Esposito potesse uscire un personaggio come “Genny Savastano” di Gomorra la serie.

Salvio, giovane e talentuoso, dopo piccole parti, lo studio e tanta passione prende il volo e da figurante diventa una Star del Cinema Mondiale: Salvatore Esposito.

SHIRO TAKATANI BETWEEN NATURE AND TECHNOLOGY – DIRECTED BY GIULIO BOATO

Un viaggio tra le opere di “Shiro Takatani Tra natura e Tecnologiaper studiare la natura e gli esseri umani attraverso l’utilizzo dell’innovazione tecnologica – Documentario diretto da Giulio Boato.

A Screening of Shiro Takatani: Between Nature and Technology – Directed By Giulio Boato

Tra Europa e Giappone, questo film copre oltre tre decenni della produzione artistica di Shiro Takatani attraverso le immagini delle sue performance e installazioni. Takatani e i suoi collaboratori (tra cui il compositore Ryuichi Sakamoto) spiegano i principi guida del loro lavoro, che studia la natura e gli esseri umani attraverso strumenti moderni. Takatani utilizza la tecnologia per migliorare la nostra comprensione dell’ambiente che ci circonda: ingrandendo organismi infinitamente piccoli, mostrando galassie su larga scala, creando un’interazione tra i danzatori attraverso telecamere e maxischermi. [FONTE: EVENTBRITE]

Shiro Takatani, entre nature et technologie – Artfifa 2019

Alcune scene del documentario diretto dal regista veneziano Giulio Boato sono state girate a Napoli, durante lo spettacolo di Shiro Takatani “ST/LL” messo in scena all’interno del Napoli Teatro Festival edizione 2016. A Napoli e a Roma Giulio Boato ha girato le scene con il supporto di Luigi Scaglione alla camera, il regista napoletano conosciuto a Venezia allo IUAV. Giulio Boato e Luigi Scaglione hanno già collaborato al progetto filmico “Precariamente Instabili“, anche in quell’occasione le musiche erano composte da Lorenzo Danesin come nel documentario di Shiro Takatani. Il film inizia con una scena onirica con Juliette Fabre (anche lei dello IUAV), che suona il contrabbasso nell’acqua. Un Documentario da vivere intensamente dall’inizio alla fine, con immagini mozzafiato girate tra l’Italia e il Giappone.

Length: 52 minutes
Film finished in: November 2018
Author, director: Giulio Boato
Original music, sound design: Lorenzo Danesin
Camera: Giulio Boato, Luigi Scaglione
Editing: Giulio Boato
Producer: Léa Bardet, lea.bardet@ideale-audience.fr, +33 6 18 74 45 96
Co-producers: Vosges Télévision, Museum TV (French TVs)
Distributor: EuroArts
Festivals 2019: Competition at FIFA festival of films on art (Montreal), SIFA Singapore
Festival of Arts (Singapore)

Remember CHROMA? Welcome to a special screening of a documentary on one of the most significant and complex artists of our time.
Nature. Matter. Spirit. Life. Screens of deception and lack of feelings. The film “Shiro Takatani. Between nature and technology” offers first-hand inspiration insights and a frank conversation with the master of lights from Japan.

Shiro Takatani is a famous Japanese multidisciplinary artist who combines natural elements such as water, clouds, and sand, with optical technology and video, philosophy, literature and performing arts. He has created impressive performances, interactive 3D water curtain functioning as a projection screen, color installations and many more works “beyond visible”.

Part of the documentary on his vivid artistic creations was filmed in Plovdiv in 2017. It was when Takatani presented for the first time in Bulgaria the performance CHROMA as a part of ONE DANCE WEEK contemporary dance festival.

Across Europe and Japan, this film covers over three decades of Shiro Takatani’s artistic journey through his installations, theatre and dance performances. Takatani and his collaborators (including composer Ryuichi Sakamoto) explain the driving principles behind his work where nature and people are observed through modern tools.

Takatani uses technology to improve our understanding of our environment: enhancing infinitely small organisms, showing large scale galaxies, creating an interaction between performers / dancers with cameras and large screens. Carefully selected performances and installations – remarkably filmed – demonstrate the evolution of the Japanese artist’s work.

Giulio Boato (Venice, 1988) studied performing arts at the University in Italy and now lives between Italy and France, depending on the theater plays he stages and films he directs. His first documentary is a portrait of controversial artist Jan Fabre. Released in 2015 and broadcast in numerous film festivals over the world, it received the best art documentary award in Rome, the same year. Since then, Giulio Boato went on collaborating with Jan Fabre, documenting his Italian exhibitions and the 24-hour long theater play Mount Olympus (2017).

In March 2018, Giulio Boato presented at the Segal Center in New York his documentary on stage director Romeo Castellucci, awarded as best feature documentary in London. At the end of the same year, he released a film about the Japanese media artist Shiro Takatani, selected in competition at FIFA International festival of films on art 2019 (Montreal).

[FONTE: ONEDANCEWEEK]



Grazie per gli auguri a tutti! Un regalo? Visitate il mio sito internet e condividete!

La più bella età di una persona è quando smette di compiere gli anni e inizia a compiere i sogni.
(Anonimo)

Un altro anno è passato! Aumentano le candeline, ma aumentano anche i ricordi! “Buon compleanno!” E grazie a voi per le telefonate (sempre molto apprezzate, i vecchi amici chiamano sempre) , gli audio, i messaggi e i post! E alla mia famiglia e compagna sempre presenti!!

Tante emozioni quest’anno! Se è vero che per molti l’anno inizia a settembre, io ho buone ragioni per farlo: il mio compleanno! Tutto parte da settembre: il 21! E il 21 è anche il mio numero fortunato. Il multiplo di 3! Perfetto!

Così l’onomastico è il 21 giugno che segna l’inizio dell’estate, e il compleanno segna la fine, ma anche l’inizio dell’autunno. Con questi presupposti, il 21 torna, l’estate (la pausa) in mezzo, settembre non può che rappresentare l’inizio dell’anno.

Il 2018/19 un grande anno soprattutto nella sfera privata, che chi ha il privilegio di saperlo, sa! In ambito lavorativo tante soddisfazioni, ma un anno di transizione. Il 2019/20 sarà un grande anno, con tante certezze e tante novità….

Cosa bolle in pentola? Solo a cose fatte si rivelerà.. per ora “stay tuned”, seguitemi…

Grazie per condividere attimi di questa frenetica vita con me… e per ora ci divertiamo, il resto è “storia”..

A presto…

Luigi

Luigi Scaglione at work
Felicita, Luigi Scaglione at work!

TONNO E CAMPARI – SPOT PER LA REGIA DI LUIGI SCAGLIONE

La Campania è unica e impareggiabile. Per me l’Italia inizia da Napoli.
(Gérard Depardieu)

Lo Spot Pubblicitario per la regia di Luigi Scaglione è on-line sulla pagina Facebook di Tonno e Campari e in TV su i canali regionali Campani. La nuova frontiera del FOOD in Penisola Sorrentina: Tonno & Campari, raccontato nelle immagini in un video estivo e mozzafiato.

TONNO E CAMPARI

Il ristorante situato sul promontorio di Massa Lubrense, offre una vista spettacolare e dei cibi preparati con gran cura dallo chef Luigi Trapani. L’idea e lo stile sono dati dall’ormai consolidato imprenditore Marco Cocurullo, che dopo aver dato vita allo stile “Gocce”, ha raggiunto un’altra grande vittoria: ridare vita al food di qualità in Penisola Sorrentina. Omar Turcio, il suo socio e manager nel ristorante, è sempre molto attento alla cura dei propri clienti con consigli molto utili per la scelta dei vini. Degno di nota il signor Franco il responsabile di sala, con garbo e simpatia vi servirà ogni singolo piatto senza mai farvi aspettare. Per questo motivo non potete mancare a Tonno e Campari per provare le specialità e godervi la magnifica vista su Capri. [Guarda il video]

Day 5 – Montecarlo Tv Festival – Red Carpet – Gala ceremony

Red Carpet – Luigi Scaglione

La serata più importante del festival: le premiazioni. Si consacrano i vincitori del 59esima edizione del Festival della Tv di Montecarlo. Tra le foto i momenti più belli ed emozionanti della mia serata, tra nuovi e vecchi amici.

Luigi Scaglione e Remo Girone

Con Remo Girone sono 5 anni che collaboriamo nel “comité” del festival. Tanti commenti e risate. Mi ha rivelato: “io ho votato per l’amica geniale, è un bel prodotto”.

Luigi Scaglione e Marco Cocurullo

Luigi Scaglione e Marco Cocurullo, amici e colleghi. Un sodalizio divertente e proficuo. Dell’imprenditoria al cinema. Presto nuove idee.

Elsa Bonifacio e Luigi Scsglione

Elsa Bonifacio direttrice del magazine LIFE. Quante risate a Montecarlo: “sempre bello ritrovarsi qui.

Foto di rito dei vincitori al festival della tv di Montecarlo

La foto di rito con tutti i premiati alla serata finale, i vincitori insieme al Principe Alberto II di Monaco e la Principessa Charlène Lynette Grimaldi.

Julie Taton e Luigi Scaglione

Julie Taton la presentatrice ufficiale del festival di Montecarlo, simpaticissima. “Facciamo la foto ricordo?” E io con la mia classica posa da “007”.

L’amica geniale

“L’amica Geniale” ha vinto il premio miglior serie drammatica. Sono molto contento di aver presenziato questo successo di Napoli.

Al tavolo con i vincitori. Quattro statuette al nostro tavolo: miglior attore, miglior attrice, miglior serie tv comica e miglior serie tv drammatica.

Michael Douglas premiato dal Principe Alberto II di Monaco e la Principessa Charlène Lynette Grimaldi con la “Cristal Nynph”.

Al tavolo dietro di me il Principe e Michael Douglas.

Victoria Silvsted, Luigi Scaglione e Marco Cocurullo

“Luigi, io sono anche una produttrice” mi dice Victoria Silvstedt, e io le rispondo “allora mi produci un documentario?” Nella vita non sai mai quello che può accadere.

Gloria Gaynor

La serata si è conclusa con una sorpresa bellissima di Gloria Gaynor, un concerto privato per tutti gli ospiti del festival. Fantastico momento. La domanda è lecita “I will survive?”

FestivaldiMontecarlo

Day 4 in Monte-Carlo TV Festival

Luigi Scaglione

Al Festival la foto di rito al fotocall è d’obbligo. Quest’anno l’edizione è la numero 59.

Luigi Scaglione e Rex

Al mio fianco più sobrio di me, c’è quello che all’apparenza potrebbe sembrare un pastore tedesco, ma non è un semplice pastore tedesco, lui è REX. Il cane poliziotto più famoso al mondo. Non potevo non farmi la foto con lui.☺️

Serata casual. Ultima prima del gran galà.

Colazione vista mare dal Monte-Carlo Bay Hotel, importante farla bene per caricarsi per una lunga giornata.

Grimaldi forum il tempo di un’intervista con Cristina Veronese di Montecarlo-In, appuntamento di rito al Festival.

Ora tutti pronti per la la datata di gala finale.