Luigi Scaglione ama lasciare memorie attraverso le sue opere audio-visive. Sviluppa i suoi progetti sempre partendo da Napoli, la sua città natale, per poi arrivare ovunque con la sua macchina da presa. Cresce artisticamente a Venezia, dove si laurea in Arti Visive e dello Spettacolo, per poi ritornare alle origini. Luigi Scaglione al suo attivo la direzione di documentari, cortometraggi, videoclip e spot aziendali. Tra i grandi artisti presenti nei suoi film ha nomi importanti del calibro di Renzo Arbore, Enzo Gragnaniello e Salvatore Esposito. Fa della fotografia e delle immagini in movimento la sua massima espressione artistica.
Ha realizzato progetti finanziati dai Comuni (Sorrento, Napoli, Torre del Greco) e la Comunità Europea (Wroclaw, Zakopane). Collabora con varie aziende per la realizzazioni di Spot e video Aziendali. Insegna cinema per i progetti Europei e nelle scuole.
Dal 2014 è membro permanente della giuria di preselezione del Festival della televisione di Monte Carlo. [Continua].

Panel 1

Biografia

Luigi Scaglione è nato a Napoli ed ha vissuto a Venezia, dove ha conseguito la laurea in Arti Visive e dello Spettacolo e la Laurea magistrale in Scienze e Tecniche del Teatro presso l’Università IUAV di Venezia, Facoltà di Design e Arti. [Continua]

Panel 2

Filmografia

Ha firmato la regia e la sceneggiatura di film come “Precariamente instabili” mediometraggio ambientato a Venezia e girato grazie al contributo de SDS IUAV di Venezia, “Il consenso” (corto – Napoli, 2011), “Un’ombra d’amore” (Venezia, 2011), “Il principio del terzo escluso” (corto – Napoli 2012),  “Bus Scum” (Polonia, 2012), “Non c’è altra alternativa” (Ischia – Tutto in 48 ore trasmesso su RAI 5, 2012), “Spleen Spot (Napoli, 2013) ,”Uomo libero amerai sempre il mare – memorie della marineria sorrentina” ( documentario 50 minuti, Sorrento, 2013), “Festa d’a muntagna: sabato dei fuochi e tre maggio” (documentario, 50 minuti, Somma Vesuviana (NA), 2014), “Freezing Painting: Lawrence Carroll” (documentario, Venezia, 2014), “People in Sorrento” (documentario, 50 minuti, Sorrento, 2015), “Penelope dal Mare” (corto, Napoli, 2017).

Fonte: Cinema Italiano.it ; IMDb

Panel 3 Placeholder